Erasmus KA1

Azione chiave 1 – Mobilità individuale a fini di apprendimento

Il progetto

PROGETTO TOGETHER IN EUROPE

Il nostro ISTITUTO si rimette in gioco con un nuovo progetto Erasmus+, stavolta si tratta di un KA1, ovvero mirato alla formazione del personale docente e non, all’estero.

 Il principale risultato che ci si attende di avere dal progetto “Insieme in Europa/Together in Europe”, è quello di migliorare l’immagine dell’IC, modernizzare le attività didattiche e scambiare buone pratiche con i docenti delle scuole partner.

Un gruppo di docenti delle scuole dell’Infanzia, delle Primarie e delle Secondarie di primo grado, la DSGA e la DS hanno aderito con entusiasmo e curiosità a questa iniziativa di formazione all’estero.

La formazione si dividerà in CORSI di diverso genere (linguistico, metodologico, di progettazione, di uso delle nuove tecnologie ecc.) a seconda del ruolo del docente e/o personale ed in JOB SHADOWING, ovvero affiancamento di un docente di una scuola europea durante il loro lavoro. Ci sarà uno scambio di lezioni/buone pratiche tra i due interessati (il docente italiano e quello del paese europeo che ospita). Attraverso i Job Shadowing si prevede di avere quindi spunti didattici interdisciplinari da importare e adattare alla nostra realtà.

Lo scambio e la condivisione di saperi tra insegnanti provenienti da diversi paesi sarà una risorsa per tutta la scuola, per la progettazione, per l’offerta formativa ed in generale per tutta la comunità scolastica e non. 

 

Partners

Le Scuole – The Schools

Scuola “Ivan Cankara” di Zagabria, in Croazia

Academie Martinique – College Isidore Pelage – Sain Anne – Martinique

JOB SHADOWING in CROAZIA

La prof.ssa Flavia Gugliemini, docente di musica alla S.M. Canonica e direttrice del coro d’Istituto è stata la prima ad aprire il progetto Erasmus+ “Insieme in Europa” con un JS nella scuola “Ivan Cankara” di Zagabria, in Croazia. Qui è stata accolta calorosamente dal DS, dalla referente Erasmus Viktojia, dal docente di musica e dai ragazzi che l’hanno avuta in classe per un’intera settimana. Flavia ha affiancato il collega Oliver durante le sue lezioni, ma anche lei ha svolto delle attività in classe potendo così condividere con il collega buone pratiche ed allo stesso tempo dando ai ragazzi che l’hanno ospitata nuovi spunti di riflessione.

 

Video di presentazione

JOB SHADOWING in MARTINICA

La prof.ssa Bucca è stata impegnata due settimane in Martinica (regione d’Oltre-Mare della Francia), per un job shadowing. Il ruolo di “docente ombra” è quello di partecipare attivamente, alle lezioni dei docenti locali, nelle classi della scuola in cui si è ospiti.  L’insegnante è stata impegnata tutti i giorni in tutte le classi dell’istituto (scuola secondaria di 1 grado), si è alternata in compresenza dei docenti di francese, inglese, spagnolo, creolo, scienze, latino, matematica. In ogni classe si è presentata, parlando del progetto Erasmus, della scuola di provenienza, delle differenze tra il sistema scolastico francese e quello italiano. Ha mostrato foto e lavori/progetti svolti nell’IC di provenienza, ha scambiato opinioni con docenti ed alunni. La prof.ssa ha anche svolto lezioni di scienze (CLIL) in lingua francese in due classi di 5ème (2 media), dopo averle concordate in precedenza con il docente della scuola. La professoressa è stata impegnata per la maggior parte del tempo al collège di Sainte Anne, ma ha anche svolto una giornata di lezione in un liceo generale, in compresenza con la docente di francese per preparare la prova di pre-bac/esami di maturità. Un’altra giornata è stata impiegata al liceo professionale “Nord Caraïbes”. Qui è stata accolta dal dirigente che l’ha accompagnata nella visita della scuola. Le ha anche mostrato i diversi progetti a cui l’Istituto partecipa (progetti Erasmus, progetti Caraibi ed altro ancora).

Nei tre Istituti visitati le classi sono abbastanza numerose, circa 24 alunni per classe. In generale si può notare rispetto per i docenti e tutto il personale scolastico e tra gli stessi discenti. Per ciò che riguarda la metodologia utilizzata, al collège ed al liceo generale usano molto la lezione frontale ed alcuni docenti usano le TIC, in modo particolare quelli di matematica e di scienze (docenti diversi per le due discipline, perché appartenenti a classi di concorso diverse) che partecipano insieme alle loro classi a dei progetti online. In questo collège, che è piccolo, non ci sono LIM, ma si usano molto i proiettori. Qui, e dunque in tutta la Francia metropolitana e d’Oltremare, gli alunni con BES, DSA e con disabilità sono affiancati (tutti allo stesso modo) da un assistente personale, che non è né un insegnante specializzato, e neanche un insegnante di materia. Questa figura rimane accanto ai ragazzi durante tutte le lezioni per prendere appunti al posto loro.

I docenti e gli studenti incontrati durante questo percorso sono stati curiosi di ascoltare quello che la docente/ombra aveva da dire, ma anche generosi nel modo in cui l’hanno ospitata, facendola sentire a casa, come se fosse nella propria scuola.

L’esperienza vissuta è stata molto intensa ed arricchente, dal lato umano, per la calorosa accoglienza e la capacità di inclusione del team martinicano, dal lato professionale perché non si finisce mai d’imparare da grandi e piccoli e non ultimo per la stupenda scoperta naturalistica dell’isola.

 

 

Allegati

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi